La partita di calcio con il maggior numero di goal finì 149 a 0

Il 31 ottobre 2002, in Madagascar, si gioca l’ultima giornata di campionato. In campo, al Mahamasima Municipal Stadium, si affrontano l’AS Adema e l’SO de l’Emyrne, rispettivamente prima e seconda in classifica. Si affrontano per modo di dire, visto che la partita termina 149-0 con il signor Razafintsalama che pazientemente li annota tutti sul suo taccuino.

La vicenda, in realtà, inizia due giorni prima, quando alla penultima giornata di campionato, l’SO, pareggiando contro il DSA Antananarivo, vede sfumare la possibilità di giocarsi il titolo nello scontro diretto dell’ultima giornata, che diventa così inutile.

E così, al fischio di inizio, appena conquistato il pallone, i giocatori dell’SO puntano la propria porta e segnano volontariamente un’autorete. Poi portano il pallone a centrocampo, aspettano il fischio dell’arbitro e puntano nuovamente la propria porta segnando di nuovo. Così per ben 149 volte, finché, al 90°, Razafintsalama decreta la fine delle “ostilità”.

A dir la verità, qualcuno dal pubblico provò a interrompere la farsa: diversi spettatori scesero dalle tribune e chiesero il rimborso del biglietto. La partita, comunque, entrò nel Guinness dei primati e, con buone probabilità, ci rimarrà per lungo tempo.

Commenti

commenti