Post tratto dalla pagina facebook di Luigi Di Maio (capo politico del M5s)

Sempre più vicini ad una possibile intesa? Sembra infatti che nella serata di oggi, il leader della Lega abbia telefonato al capo politico M5s per trovare un accordo sulla presidenza delle camere.  In serata su Facebook Di Maio ha spiegato dettagliatamente i contenuti della telefonata: “Ho ricordato a Salvini che il MoVimento 5 Stelle è la prima forza politica del Paese, con il 32% dei voti, pari a quasi 11 milioni di italiani che ci hanno dato fiducia, e che alla Camera abbiamo il 36% dei deputati. Per noi questa volontà è sacrosanta e vogliamo che venga rispecchiata attraverso l’attribuzione al MoVimento della presidenza della Camera dei Deputati”.
Subito dopo è arrivato anche il racconto di Salvini: “A nome della coalizione più votata dagli italiani ho ritenuto mio dovere telefonare a Di Maio, Martina e Grasso, per aprire un dialogo sulle presidenze delle Camere, per garantire agli italiani che si perda meno tempo possibile e che si rispetti il voto del 4 marzo. Rendere più veloci e trasparenti i regolamenti, tagliare vitalizi e spese inutili sarà una nostra priorità”.
Non è tardata ad arrivare la smentita da parte di Silvio Berlusconi che ha dichiarato: “Io avrei aperto a un governo con i Cinque stelle? Sì, ho aperto le porte per cacciarli fuori” – “Non esiste un’ipotesi di un governo Lega-M5S perché moltissimi deputati della Lega sono eletti anche con i voti di Fi, di Fratelli d’Italia e di Noi per l’Italia, quindi hanno un vincolo con questi elettori”. Quindi, se Salvini strizza l’occhio ai grillini, Berlusconi, invece, punta ancora sul Pd e pensa alla nascita di “un governo di centrodestra con il Pd che appoggia singoli provvedimenti”. Come andrà a finire? Non ci resta che aspettare il 23 Marzo.

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Commenta
Inserisci il tuo nome